La gente e il mare

La gente delle Seychellles e stata definita : "abbastanza francese per la loro bellezza, abbastanza inglese per la loro riservatezza, abbastanza africana per il loro fascino selvaggio".... Le isole erano disabitate e sono state colonizzate dai Francesi nel 1742 e dopo novantadue anni dagli Inglesi fino a 1976 quando le Seychelles diventarono una Repubblica. La maggior parte del popolo che fa 70, 000 abitanti è concentrata sulle isole granitiche, 90% vivono a Mahé che è l'isola principale con la capitale Victoria; la lingua del posto è il creolo ma quasi tutti parlano l 'inglese e il francese; con l'arrivo del turismo molti parlano sia l'italiano che il tedesco. La gente locale è molto ospitale e allegra e perciò nella vita quotidiana non può mancare della musica e delle danze come il "segà" e la moutia che sono di origine africane e malgascia e il "kamtole" di origine europea. I ritmi sono contagiosi e nelle isole le occasioni per conoscerli certo non mancheranno.

L'economia delle Seychelles dipende prevalentemente dal turismo seguito dalla pesca e per tutte e due attività traggono dal mare le proprie ricchezze. Se Jacques Cousteau ha voluto girare i suoi film li ci sarà una ragione; ci sono duecento specie di pesci che vivono nel riparo del reef delle Seychelles e la barriera è costituita da 2500 tipi di coralli - un vero giardino sommerso e multicolore. Le acque che circondano l'isola di Mahé sono l' ideale per vedere le meraviglie del mondo dei coralli e dei pesci. Anche se le Seychelles sono solo a 4° a Sud dell'equatore l'arcipelago ha un clima sorprendente, non fa ne troppo caldo ne troppo umido; c'è sempre una leggera brezza molto piacevole nell'aria; la temperatura non sale mai sopra i 30° nei mesi più caldi e mai sotto il 24° durante quelli più freddi; le stagioni sono due i monsoni del nord-ovest da novembre ad aprile è il periodo più caldo e umido e quelli del sud-est, maggio a settembre che porta un clima più fresco e secco; la vegetazione nelle isole ne risente è sempre verde, e la frutta e i fiori soprattutto nelle isole granitiche abbondano.