La natura e la cucina

Quando si parla della flora delle Seychelles viene subito in mente quella noce doppia molto suggestiva - il coco-de-mer - a forma del bacino di una donna che cresce solo alle Seychelles, più precisamente a Praslin nella "Vallée de Mai ", una foresta straordinaria, patrimonio del mondo sotto la tutela dell' UNESCO ma la cosa ancora più sorprendente è che il coco-de-mer ha messo radici anche nel giardino di Coté Sud e gli ospiti non devono andare tanto lontano per vedere questo rarissimo esemplare della natura;

fra tanti alberi di frutta che crescono spontaneamente nelle isole, come il mango, le banane, la papaya, l'ananas, l'avocado, il passion fruit e tanti altri, c'è il "fruit a pain", frutta del pane, che evoca una bellissima leggenda che dice "chi mangia questa frutta è destinata a tornare" Quando sarete a Coté Sud ve l a offriremo perché vogliamo che torniate.

In questa vegetazione lussureggiante e selvaggia nidificano migliaia di uccelli che costituiscono prevalentemente il mondo faunistico dell'arcipelago delle Seychelles. Durante certi periodi dell'anno le isole diventano un paradiso per gli ornitologi - si trovano delle specie di uccelli uniche al mondo. Alle Seychelles non ci sono animali nocivi per l'essere umano ..... è veramente il paradiso terrestre???

A voi la scoperta Dulcis in fundo - il peccato di gola - o meglio, il piacere della gola perché la vacanza non è completa se non si assapora una buona cucina; alle Seychelles non sarete delusi; la cucina creola è un miscuglio di quella francese e quella indiana preparata con spezie e erbe aromatiche e ci vuole una lunga preparazione;

coesistono anche piatti semplici come il pesce"bourgeois"o aragosta alla griglia, l'insalata di polpo "zourit" o di granchio, crab giraffe" e perché no - il pipistrello (si nutre solo di frutta) in salmi - il piatto prelibato del Paese.